Dal 1 gennaio 2016 il Comune di Spera si è fuso nel Comune di Castel Ivano

Pubblicazioni su Spera

di Giovedì, 11 Settembre 2014 - Ultima modifica: Venerdì, 12 Settembre 2014

da questa sezione puoi scaricare le seguenti pubblicazioni:

- La chiesa dell'Assunta a Spera in Valsugana

- Spera, storia di una comunità di Claudio Fedele

- Santa Apollonia in Spera di Vittorio Fabris

di Lunedì, 15 Settembre 2014

Il libro è scritto a più mani da storici, storici dell’arte, architetti ed archeologi che, a diverso titolo, hanno seguito i lavori di restauro della chiesa di Santa Maria Assunta a Spera promossi dalla Parrocchia con il sostegno finanziario della Provincia autonoma di Trento o che successivamente hanno approfondito lo studio del bene in occasione della presente pubblicazione. Il volume è impreziosito da un rilevante apparato fotografico, realizzato appositamente, e da un interessante corredo di disegni, fotografie e documenti d’archivio, taluni inediti.

Immagine decorativa
di Lunedì, 15 Settembre 2014

Una forte passione per la ricerca storico-artistica, per la conoscenza e per la documentazione del territorio ha consentito a Vittorio Fabris di pubblicare, fra il 2009 e il 2011, un’importante Guida della Valsugana Orientale e del Tesino, articolata in due corposi volumi che oggi rappresentano lo strumento principale e più aggiornato per conoscere questa parte del Trentino. Nel secondo volume l’autore aveva già tracciato un’illustrazione dell’abitato di Spera nei suoi aspetti essenziali, concentrando l’attenzione sulle sue due chiese: quella di origini medioevali, dedicata alla Santa Croce e a Santa Apollonia, e quella novecentesca, ossia la Parrocchiale dell’Assunta.

Ora, grazie a un’encomiabile iniziativa del Comune di Spera, si è presentata allo studioso l’occasione di pubblicare una ricerca approfondita sul più antico dei due edifici sacri. Situato al di fuori del nucleo vecchio del paese, in bella posizione, un poco isolata, esso si conserva ancora quasi integro, dopo essere sfuggito alla distruzione che ha colpito pesantemente Spera durante la Grande Guerra e che ha comportato la totale ricostruzione della Parrocchiale e la sua decorazione con un raffinato ciclo di dipinti murali di Anton Sebastian Fasal.

Immagine decorativa
di Lunedì, 15 Settembre 2014

In questo lavoro cerchiamo di ricostruire la storia di Spera, un piccolo paese della Valsugana orientale, composto da un nucleo di abitazioni, una serie di casali e dalla malga di Primalunetta, che è sorto sicuramente prima del 1220, data alla quale risale la prima testimonianza della sua esistenza.